San Quirico d'Orcia - Guida Turistica

CERCA ALBERGHI
Alberghi San Quirico d'Orcia
Check-in
Check-out
Altra destinazione

Relais Palazzo del Capitano

Relais Palazzo del Capitano


.: SAN QUIRICO D'ORCIA
 San Quirico d'Orcia Ŕ un comune di 2.460 abitanti della provincia di Siena. ╚ un borgo antichissimo, di probabile origine etrusca, sito a circa 40 km. a Sud di Siena, sulle colline che dividono le valli dei torrenti Asso e Orcia. Posto a cavallo della Via Francigena o Romea, fu stazione obbligata di passaggio per viandanti, pellegrini e mercanti in transito per Roma. San Quirico d'Orcia sorge nel cuore della val d'Orcia, in prossimitÓ dell'omonimo fiume. L'economia locale si basa prevalentemente sull'allevamento del bestiame e sull'attivitÓ di numerose industrie dedite alla produzione di materiali da costruzione. La localitÓ trae il suo nome da quello di una antica pieve titolata a San Quirico e nel 1862 essa assunse la specificazione "d'Orcia" per l'essere situata nella valle dell'omonimo fiume Orcia . Essa fino al XIII secolo era tuttavia conosciuta con il nome di "Osenna" Le prime notizie storiche relative al borgo di San Quirico d'Orcia risalgono al 712 D. C., anno in cui ebbe inizio una disputa tra la Diocesi di Arezzo e quella di Siena per la contesa di una pieve fondata precedentemente sul territorio.
  Nel corso del secolo XI il borgo inizi˛ a svilupparsi incentrando la sua economia sulle attivitÓ commerciali, grazie alla sua posizione geografica in prossimitÓ della cosiddetta "Via Francigena" lungo la quale avvenivano importanti traffici. Alla fine del secolo successivo San Quirico d'Orcia si trov˛ sottoposto alla giurisdizione della potente cittÓ di Siena che successivamente elev˛ il borgo al rango di Vicariato. Nel corso dei secoli successivi l'importanza economica e politica del borgo si accrebbe ulteriormente tanto da essere scelto, nel 1205, come luogo di incontro per una riunione della Lega Toscana.
  San Quirico d'Orcia seguý le sorti politiche della Repubblica Senese fino alla definitiva caduta di quest'ultima, avvenuta a metÓ del XVI secolo ad opera delle truppe fiorentine che per l'occasione si erano alleate con quelle imperiali di Carlo V. Da allora il borgo venne inglobato nei possedimenti della Repubblica di Firenze, retta dal Granduca Cosimo III del casato de' Medici. Esso venne retrocesso a proprietÓ feudale e, nel 1677, concesso al cardinale Flavio Chigi. All'inizio del XVIII secolo San Quirico d'Orcia pass˛ per ereditÓ ai Duchi di Lorena che ne mantennero il controllo fino all'UnitÓ d'Italia avvenuta nel 1861 ad opera del Re Vittorio Emanuele II, con la sola interruzione costituita dall'occupazione francese d'inizio Ottocento. Tra le numerose manifestazioni che si svolgono periodicamente a San Quirico d'Orcia segnaliamo la "Festa dell'Olio" che si tiene annualmente nel mese di dicembre e che prevede l'allestimento di stand gastronomici per la degustazione dell'ottimo olio extravergine d'oliva prodotto in zona.